Editoria e News

Osservatorio Demografico

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Osservatorio Demografico

Osservatorio Demografico 1998

La popolazione modenese 1998, i cittadini stranieri residenti 1998 e le proiezioni demografiche 1999-2025

Immagine corrente

La dimensione demografica caratterizza, in misura determinante, l'assetto antropico ed insediativo della nostra realtà provinciale, determinando i bisogni diffusi connessi con la questione ambientale, con la tutela del territorio e delle risorse naturali, con lo sviluppo socio economico compatibile.
La sensibilità e l'attenzione alla società nel suo complesso ed alle sue trasformazioni, con particolare riferimento alle fasce significative di popolazione quali gli anziani, i giovani, le donne, gli stranieri, gli immigrati, ecc. consentono di indirizzare l'azione amministrativa dell'ente pubblico in termini di efficacia e di efficienza degli interventi.
La valutazione, dapprima quantitativa e quindi qualitativa, dell'area sociale emergente consente, infatti, di individuare le categorie a rischio di emarginazione sociale. Il monitoraggio degli aspetti legati alla popolazione rappresenta, inoltre, il quadro di riferimento rispetto al quale operare le analisi dei fenomeni naturali (la natalità e la mortalità) e di quelli migratori (l'immigrazione in generale e più specificamente quella straniera).
L'esigenza di un sistema informativo in campo demografico viene espressa da varie aree di attività di governo ed anche dall'area della produzione e del mercato, oltre che della ricerca, dell'informazione, della formazione e delle varie iniziative in campo sociale.
A tal fine, l'Osservatorio demografico della Provincia di Modena, compendia in un solo volume l'informazione di base relativa alla struttura demografica, alla presenza dei cittadini stranieri residenti nella nostra realtà e alle previsioni della popolazione, quali utili strumenti conoscitivi di base resi disponibili agli enti pubblici e privati che intendano, attraverso la considerazione della dimensione demografica, perseguire una appropriata programmazione delle loro attività e dei servizi erogati.
L'Osservatorio prevede, infatti, il monitoraggio continuo della realtà provinciale, attraverso la raccolta e l'elaborazione delle informazioni demografiche fondamentali ed integrative (relative alla struttura per sesso e per classe di età della popolazione, ai flussi naturali e migratori, alle famiglie, ai cittadini stranieri residenti, ecc.), in grado di supportare indicatori, rapporti e modelli previsivi.
Esso fornisce, inoltre, la banca dati a supporto della rete informativa afferente all'Osservatorio sulla Popolazione regionale.
L'analisi della struttura per sesso e per classi di età della popolazione, residente nei comuni e nelle aree sovracomunali della provincia di Modena, vanta una serie storica di ben quindici pubblicazioni a cadenza annuale, per tutto l'arco di tempo che va dal 1984 al 1998.
Lo specifico approfondimento dedicato all'analisi del fenomeno dei cittadini stranieri residenti in provincia di Modena rende sistematica la valutazione della dimensione quantitativa dell'immigrazione straniera residente, desumibile da fonte ufficiale, evidenziandosi in tal modo la quota di immigrazione straniera funzionale al mantenimento del sistema socio economico provinciale. Specifici approfondimenti consentiranno, così come negli anni passati, di valutarne i fattori determinanti e le caratteristiche demografiche e sociali legate all'integrazione di questi cittadini che rappresentano la componente "emersa" del fenomeno.
L'elevato grado di indeterminatezza che lega le variabili ciclo economico, flussi migratori e aspetti giuridici legati alla presenza di cittadini stranieri ed alla politica generale rivolta alla loro regolamentazione, sottolineano il grado di precarietà dei modelli previsivi in campo demografico.
Essi possono, tuttavia, descrivere, per l’arco di tempo futuro considerato, l'evoluzione demografica più probabile alla luce dei più recenti andamenti, ovvero di specifiche ipotesi di sviluppo.
In questo lavoro, al fine di divulgare il patrimonio informativo elaborato dalla Regione Emilia Romagna, l'osservatorio demografico rende disponibili gli esiti delle proiezioni di popolazione e delle famiglie sulla base di specifiche ipotesi di natalità e di mortalità della popolazione residente in provincia di Modena. L'elaborazione in termini previsivi vuole ovviamente essere un contributo al dibattito e al processo decisionale, ai diversi livelli di responsabilità cui siamo chiamati, avendo la struttura demografica attuale e prevista influenza fondamentale nella determinazione della qualità e dell'intensità della domanda collettiva.
La socializzazione dell'informazione costituisce una condizione inderogabile per la crescita sociale ed un elemento costitutivo di un ridefinito diritto di cittadinanza. La diffusione delle nuove tecnologie telematiche porterà alla distribuzione di ingenti quantità di informazioni, ad un nuovo modo di pensare il territorio ed anche ad una nuova percezione dello spazio sociale.
La tecnologia, la costruzione di un sistema integrato di pubbliche amministrazioni, la realizzazione di una rete di comunicazione, consentiranno la restituzione territoriale delle informazioni, sempre più in tempo reale, e di ciò trarrà beneficio la progettazione sociale ed economica, determinando la qualità dello sviluppo.

L'ASSESSORE ALLA PROGRAMMAZIONE
E ALLA PIANIFICAZIONE
TERRITORIALE E URBANISTICA
(Maurizio Maletti)

Scheda informativa

Scheda informativa per "Osservatorio Demografico 1998"
Tipologia
Pubblicazione
Di
Patrizia Benassi, Gea Zoda - Provincia di Modena
Data di pubblicazione
Modena, Luglio 1999
chiusura della tabella

Documentazione allegata

Documenti

Osservatorio demografico 1998
data dell'ultimo aggiornamento: lunedý 30 ottobre 2006
OssDem1998.pdf (2232Kb)
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: lunedý 30 ottobre 2006
data di modifica: lunedý 30 ottobre 2006